27 | 06 | 2017

Rieducazione motoria

Il servizio di rieducazione motoria è attivo dal lunedì al venerdì 

E' necessario prenotarsi telefonicamente ed avere così appuntamenti per giorni e orari precisi

E' inoltre possibile avere appuntamenti in orari diversi al di fuori degli accreditamenti col Servizio Sanitario Nazionale

Lo Studio offre un servizio di terapia domiciliare, sia in accreditamento col Servizio Sanitario Nazionale che a pagamento

Il paziente, in seguito alla diagnosi del medico e dietro sua indicazione, viene inserito all’interno di un programma riabilitativo standardizzato simile per tutti coloro che rientrano nello stesso raggruppamento diagnostico. Sta alla esperienza e competenza dell’operatore diversificare  e personalizzare la terapia aggiustandola ad ogni singolarità e individualità. I pazienti vengono accolti in gruppo di massimo 5 persone sotto lo sguardo dell’operatore specializzato. Avviene così che persone diverse, ognuna con la propria specificità ed unicità (non solo in senso esistenziale ma propriamente corporeo e biologico, oltre che clinico e fisio-patologico) si trovano ad eseguire terapie non propriamente personalizzate. In questo modo si rischia che, anche dopo più “cicli” di trattamenti, non si ottenga una risposta clinica valida, oltretutto con ampio dispendio di tempo e denaro, rischiando di trascurare, nel frattempo, il problema reale e specifico fino anche a perdere il momento giusto per ottenere un effettivo superamento del problema basilare.
Il principio di ottimizzazione delle risorse economiche ed umane e l’orientamento verso una comprensione più approfondita della situazione clinica, sintomatica e disfunzionale, e quindi verso la realizzazione di un intervento altamente specifico e rivolto tanto alle condizioni di salute quanto ai meccanismi che determinano la sofferenza del paziente, hanno spinto da decenni diversi gruppi di studiosi (medici, fisioterapisti, clinici e ricercatori) di diverse nazionalità ad approfondire e perfezionare il modo di procedere in fisioterapia.          

 

 
   

 

Andrea Rocco

 

 

 

Luigi Piras